L’empowerment delle persone con disabilità

Ascea Marina – 18 settembre 2015

Il seminario “L’empowerment delle persone con disabilità” è parte del progetto “Cooperare per includere. L’impegno dell’Italia su disabilità e cooperazione allo sviluppo”, finanziato dal Ministero Affari Esteri e della Cooperazione internazionale/DGCS, e sviluppato dalla Rete Italiana Disabilità e Sviluppo (RIDS, network formato da AIFO, Educaid, DPI, FISH) con l’obiettivo di diffondere la tematica della disabilità nell’ambito della cooperazione allo sviluppo, partendo dalla Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità (CRPD), dalle Linee Guida e dal Piano di Azione sulla disabilità della Cooperazione Italiana.
All’interno del progetto sono previsti tre seminari organizzati dalla RIDS in collaborazione con le università di Bologna, Firenze e con il CeRC dell’Università degli Studi “Suor Orsola Benincasa” di Napoli. Al fine di dare visibilità alle buone pratiche promosse da Organizzazioni che operano nel settore della disabilità o che hanno realizzato progetti di cooperazione internazionale con l’approccio dello sviluppo inclusivo, il seminario approfondirà le forme di empowerment individuale, sociale e politico costruite insieme alle associazioni e nei progetti di cooperazione internazionale indirizzati alle persone con disabilità.

Programma del seminario

8.30 – Iscrizione e accoglienza

9.00 – 9.30 – Saluti delle autorità
Pietro D’Angiolillo – Sindaco di Ascea
Marcello D’Aiuto – Presidente della Fondazione Alario
Ciro Tarantino – CeRC
Giampiero Griffo – RIDS
Rosanna Romano – Dirigente per le Politiche Sociali, le Politiche Culturali, le Pari Opportunità e il Tempo Libero della Regione Campania

9.30 – 10.30 – Sessione introduttiva
Giampiero Griffo – RIDS : L’empowerment come strumento di sostegno alla partecipazione
Mina Lomuscio – DGCS-MAECI : La cooperazione e il ruolo della società civile

10.30 – 11.10 – Empowerment Personale
Rita Barbuto – DPI-Italia : Affrontare la multidiscriminazione delle donne con disabilità nei progetti di cooperazione: il caso di Gaza
Emilia Napolitano – DPI-Italia: L’empowerment attraverso la Consulenza alla pari (peer counselling)

11.10 coffee break

11.30 – 12.10 – Empowerment Sociale
Francesca Ortali – AIFO : RBC/IDBC ed empowerment della comunità
Stefano Borgato e Cira Solimene – Superando: L’informazione e comunicazione come strumento di empowerment : l’esperienza di “Superando”

12.10 – 12.50 – Empowerment Politico
Riccardo Sirri – EducAid : Le esperienze di empowerment delle OPD in Palestina
Vincenzo Falabella – FISH : L’empowerment delle associazioni di una federazione nazionale.

12.50 – 13.30 – Sessione conclusiva
Dibattito
Conclusioni

Informazioni logistiche

Il seminario si svolgerà presso la Fondazione Alario per Elea-Velia (Viale Parmenide, Ascea – loc. Marina – SA).

Per raggiungere Ascea Marina
con il treno
Dal Nord vi sono treni regionali diretti circa ogni ora dalla stazione di Napoli centrale ad Ascea con un percorso di circa 2 ore.
Dal Sud vi sono treni regionali e intercity diretti o con scalo da Lamezia terme ad Ascea circa ogni ora.

con la autovettura
dal nord e dal sud
dall’autostrada Salerno -Reggio calabria uscire a Battipaglia, prendere la strada statale in direzione di Agropoli, imboccare la super strada statale 18 ed uscire a Vallo scalo, seguire la direzione Ascea, poi giunti ad Ascea prendere la direzione di Ascea Marina.

Per coloro che volessero raggiungere Ascea Marina la sera prima o soggiornare nei giorni successivi al seminario è possibile usufruire del soggiorno a mezza pensione presso una struttura alberghiera ad Ascea Marina per il costo di € 33,00 al giorno, prenotando alla segreteria del seminario.

Per ulteriori informazioni contattare la segreteria organizzativa al 349.5373758 o inviare una mail a info@movicampania.org.

Scarica il programma del seminario con la Scheda empowerment e la Bibliografia

Report sintetico del seminario

Nell’ambito del progetto “Cooperare per includere. L’impegno dell’Italia su disabilità e cooperazione allo sviluppo”, finanziato dal Ministero Affari Esteri e della Cooperazione internazionale/DGCS, e sviluppato dalla Rete Italiana Disabilità e Sviluppo (RIDS, network formato da AIFO, Educaid, DPI, FISH), il 18 settembre, grazie alla collaborazione del CeRC dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, della Fondazione Alario, del Comune di Ascea e della Regione Campania, si è tenuto ad Ascea Marina (in provincia di Salerno) il seminario “L’empowerment delle persone con disabilità”.

Al fine di dare visibilità alle buone pratiche promosse da organizzazioni che operano nel settore della disabilità o che hanno realizzato progetti di cooperazione internazionale con l’approccio dello sviluppo inclusivo, il seminario ha illustrato le diverse forme di empowerment individuale, sociale e politico promosse nei progetti di cooperazione internazionale capaci di includere le persone con disabilità.

Riportiamo qui, in sintesi, alcuni degli interventi che hanno arricchito il seminario:

  • Ciro Tarantino, condirettore scientifico del CeRC (Centre “Robert Castel” for Governmentality and Disability Studies) dell’Università degli Studi di Napoli “Suor Orsola Benincasa”, ha presentato il CeRC, il suo ambizioso obiettivo di includere le persone con disabilità nella costruzione del sapere accademico e lo strumento di cui si sta dotando: la prima rivista italiana sulla disabilità con approccio non medico o pedagogico, bensì sociologico.
  • Giampiero Griffo, di DPI-Italia onlus (RIDS), ha presentato la RIDS, l’esperienza di collaborazione tra la RIDS e il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazioni Internazionale (MAECI), l’intenzione di estendere la stessa capacità di collaborazione anche ad altre istituzioni ed alle amministrazioni locali, inquadrando l’empowerment come strumento di sostegno alla partecipazione delle persone con disabilità alla vita sociale, economica e politica.
  • Mina Lomuscio, referente per l’inclusione della disabilità presso la Direzione Genarale della Cooperazione allo Sviluppo (DGCS) del MAECI, ha illustrato la relazione tra cooperazione ed empowerment delle persone con disabilità e delle loro associazioni di riferimento.
  • Rita Barbuto ed Emilia Napolitano di DPI-Italia onlus hanno illustrato due aspetti dell’Empowerment Personale, presentando, rispettivamente, la problematica della Multidiscriminazione delle donne con disabilità e il metodo della Consulenza alla pari (Peer counseling).
  • Per quanto riguarda, invece, la promozione dell’empowerment sociale – o di comunità, Valentina Pescetti, coordinatrice del progetto “Cooperare per Includere” per AIFO- RIDS ha presentato l’approccio dello Sviluppo Inclusivo su Base Comunitaria.
  • L’empowerment politico, infine, è stato illustrato da due interventi conclusivi: Riccardo Sirri, direttore di EducAid, ha presentato le esperienze di empowerment delle organizzazioni di persone con disabilità in Palestina; mentre Salvatore Nocera, della FISH, ha raccontato la storia dell’empowerment delle associazioni di una federazione nazionale di organizzazioni di persone con disabilità.

Il luogo in cui si è svolto il seminario, ad Ascea Marina, presso il bellissimo palazzo della Fondazione Alario, ha probabilmente scoraggiato un’ampia partecipazione di studenti, data la sua distanza da Napoli; ma, tra le 25 persone che hanno partecipato, una buona metà era campana, e una buona percentuale (20%) è portatrice dell’esperienza della disabilità. Speriamo quindi che il seminario possa avere effetti moltiplicatori sia in ambito territoriale che nel mondo dell’associazionismo delle persone con disabilità.

Tutti gli interventi sono stati videoregistrati e presto saranno disponibili sul sito di DPI-Italia onlus e di AIFO.

Immagini

Un momento del seminario “L’empowerment delle persone con disabilità”

Un momento del seminario “L’empowerment delle persone con disabilità”

DPI ASCEA Min Esteri

DPI ASCEA 18-9-2015