3 dicembre, Ban Ki Moon ai governi, ONU, imprese e società civile: “Rompere le barriere, aprire le porte”

In occasione del 3 dicembre, giornata internazionale delle persone con disabilità, il Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki Moon ha rilasciato una dichiarazione in cui invita i governi, i membri del sistema delle Nazioni Unite, le imprese e la società civile a creare delle vere opportunità di partecipazione e coinvolgimento.

Più di 1 miliardo di persone vive in situazione di disabilità. Dobbiamo rimuovere tutti gli ostacoli che condizionano l’inclusione e la partecipazione delle persone con disabilità nella società, anche attraverso il cambiamento di atteggiamenti che alimentano lo stigma e istituzionalizzano la discriminazione. 

Nel mese di settembre , nel corso della riunione di Alto Livello dell’Assemblea generale su disabilità e sviluppo, gli Stati membri delle Nazioni Unite hanno discusso i vari modi in cui l’esclusione abbia un impatto non solo sulla vita delle persone con disabilità, ma sullo sviluppo della comunità e della società in generale. In quella occasione si sono nuovamente impegnati ad agire a livello nazionale ed internazionale per sostenere lo uno sviluppo inclusivo della disabilità. Il sistema delle Nazioni Unite continuerà a sostenere questi sforzi. Dobbiamo lavorare di più per assicurare che le infrastrutture e i servizi supportino uno sviluppo inclusivo, equo e sostenibile per tutti. 

Questo include garantire una significativa partecipazione nei processi che incidono sui diritti e gli interessi delle persone con disabilità, provvedendo alla creazione di un ambiente favorevole. A tal fine, stiamo inaugurando un Centro di accessibilità delle Nazioni Unite al Palazzo di Vetro . Invito il resto del sistema delle Nazioni Unite e i nostri partner a seguire questa strada. 

In questa Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità, invito i governi, i membri del sistema delle Nazioni Unite, le imprese e la società civile a rompere le barriere e aprire le porte delle opportunità per tutte le persone con disabilità. Insieme dobbiamo costruire una società inclusiva per tutti.

testo originale